La gastrite psicosomatica (o nervosa)

gastrite-nausea

A chi non è mai capitato di avvertire bruciori di stomaco, più o meno intensi, soprattutto in determinate situazioni riconducibili ad uno stress nervoso? Quanti di noi dopo una solenne arrabbiatura hanno avvertito dolori e crampi all’altezza della bocca dello stomaco vedendo regredire questa sintomatologia a mano a mano che la calma riprendeva possesso di noi sostituendosi alla rabbia? Quanti dopo una cocente delusione non hanno sentito irrigidirsi la muscolatura intorno allo stomaco?

Questi sono tutti sintomi di una gastrite ad origine psicosomatica (o gastrite nervosa).

Come può evolvere una gastrite psicosomatica o nervosa

Una gastrite di origine psicosomatica, legata quindi a stati emozionali, nervosi o, comunque, psicologici, raramente cronicizza e quindi tende a scomparire quando scompare la causa che l’ha generata. Se, però, le sollecitazioni nervose dovessero susseguirsi ripetutamente allora anche il disturbo fisico, la gastrite, potrebbe cronicizzare. Una cronicizzazione è sicuramente più probabile in quegli individui che hanno la tendenza a non dar libero sfogo ai loro stati nervosi, come suol dirsi “a tenere tutto dentro”. E’ vero che gli sfoghi rappresentano momenti in cui l’agitazione prende il sopravvento, ma trattenere i propri stati d’animo provoca un tumulto interiore che può causare più danni a livello gastrico di momentanei stati liberatori di agitazione.

Stati nervosi di particolare intensità possono causare fenomeni patologici a livello gastrico anche seri e quindi, oltre al classico “bruciore”, si potranno avvertire anche nausea e vomito potendo arrivare anche al gonfiore e ad episodi diarroici.

Come (tentare di) liberarsi di una gastrite psicosomatica

E’ evidente che per prima cosa occorre agire sulla sintomatologia ed utilizzare quei farmaci calmanti dei bruciori di stomaco e, eventualmente, contro la nausea ed il vomito, i gonfiori di pancia e la diarrea.

Però è altrettanto evidente che se non lavoriamo anche sulle cause di questo tipo di gastrite difficilmente potremo debellarla definitivamente: iniziamo a liberare l’emozione, a non accumulare insoddisfazioni e a non reprimere gli stati d’animo e vedremo che a poco a poco, eliminandone le cause, anche il problema della gastrite nervosa sarà risolto.