Come valutare un’offerta di lavoro

offerte

Quando sei di fronte a delle offerte di lavoro potresti trovarti nella necessità di negoziarle, al fine di trovare la soluzione migliore per le tue esigenze. Vediamo alcuni punti importanti per poterlo fare con efficacia.

Per prima cosa considera la posizione. Il posto di lavoro che ti viene offerte è un buon posto per fare carriera e per assicurare alla tua famiglia tutto il supporto necessario, anche dal punto di vista economico?

Ricorda di definire uno stipendio realistico, tenendo anche conto delle differenze salariali su base geografica. Ad esempio, nel nord del nostro paese le retribuzioni sono in media più alte che al sud, dunque è importante chiedere uno stipendio che ti soddisfi ma che sia ragionevole.

Nel valutare le offerte di lavoro dai un’occhiata anche agli extra, come ad esempio al trattamento per la tua futura pensione, le indennità, la struttura dei bonus, le ferie e tutto ciò che è legato al tuo lavoro.

Pensa anche alla società presso cui stai andando a lavorare e cerca di capire se è stabile o meno. Cerca di acquisire dei dati finanziari sull’azienda e fai le tue ricerche. Dovresti sapere se in passato hanno sempre pagato, se hanno avuto problemi o altro. L’ambiente di lavoro deve essere ovviamente tranquillo.

Considera inoltre il tuo futuro con quella azienda. C’è possibilità di andare oltre la posizione lavorativa attuale? La necessità di avere un certo percorso di carriera è importante ma può variare nel corso degli anni.

Ricorda di pensare realisticamente a ciò che vuoi e a ciò di cui hai bisogno per poter avere successo, a cosa ti soddisfa.

Valuta inoltre alla tua importanza all’interno dello schema generale dell’azienda. Quanto è importante il tuo lavoro? Ovviamente accettare delle offerte di lavoro si basa su un discorso, oltre che di stipendio, anche di gratificazione. Da questo punto di vista considera anche il lato umano, ovvero se ti piacerebbe lavorare per un certo datore di lavoro, se ti piace il lavoro che andrai fare e se ti piace l’azienda presso cui lavorerai. Dato che si tratta del tuo futuro e dei tuoi anni, è importante non lasciare nulla al caso.